Nuove percentuali per la capienza in teatri, stadi e discoteche: le decisioni

Il governo ha decretato le nuove percentuali di affluenza ammesse in luoghi culturali come teatri, d’intrattenimento come le discoteche e sportivi come gli stadi.

discoteche abusive

Ci sono delle novità per quanto riguarda le percentuali della capienza presso i luoghi pubblici, come ad esempio teatri, stadi, luoghi culturali e discoteche. Per queste ultime, in particolare, si è deciso di alzare la percentuale della capienza, rispondendo così alle richieste dei gestori. Non si tratta di un aumento considerevole, lo diciamo subito. Ovviamente queste nuove regole saranno valide solo in zona bianca.

Le nuove regole in discoteca

Nell’apposito decreto si legge quanto segue: “In zona bianca le attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati sono consentite nel rispetto di protocolli e linee guida”. Inoltre la capienza “non può comunque essere superiore al 75% di quella massima autorizzata all’aperto e al 50% al chiuso”. Inoltre vige la regola di assicurare la presenza di impianti di aerazione senza ricircolo dell’aria nei luoghi al chiuso, nonché l’obbligo di indossare la mascherina, tranne quando si balla.

Capienza in stadi, teatri e cinema: le nuove percentuali

Per quanto riguarda gli eventi sportivi all’aperto la capienza non potrà essere superiore al 75%, mentre per quanto riguarda gli eventi sportivi al chiuso la capienza dovrà essere pari o inferiore al 60%. Per quel che concerne gli spazi culturali, cinema e teatri compresi, la capienza sarà al 100% in zona bianca e al 50% in zona gialla. Le percentuali delle capienze potranno comunque essere modificate in base all’andamento dell’epidemia. I locali che commettono violazioni delle nuove regole, che dovrebbero entrare in vigore a partire da lunedì 11 ottobre, sono previste chiusure da 1 a un massimo di 10 giorni, oltre alle consuete multe.

Exit mobile version