Cinisello Balsamo: neonazisti macchiano incontro su Shoah

Un evento online incentrato sulla Shoah in diversi episodi: uno di questi è stato interrotto bruscamente dai neonazisti. Succede a Cinisello Balsamo.

cinisello balsamo nazisti

È stato un terzo incontro da incubo quello de Lo Zaino della Memoria, l’iniziativa promossa e organizzata dal Comune di Cinisello Balsamo incentrata sulla Shoah. Durante l’incontro, ovviamente in modalità virtuale, è subentrato un gruppo di neonazisti, che ha seminato confusione, insultando gli ebrei e inneggiando simboli nazisti.

Cinisello Balsamo notizie: attacco hacker neonazi all’evento Lo zaino della memoria

Il racconto è stato fornito dal docente di pedagogia dell’Università Bicocca Raffaele Mantegazza, che ha denunciato l’accaduto su Facebook. “Attacco neofascista durante una mia diretta su Zoom sulla giornata della memoria con i ragazzi delle scuole di Cinisello. Hacker con insulti antisemiti, bestemmie, attacchi. Un fatto gravissimo”. Poi un aggiornamento: “L’evento Lo zaino della memoria che prevedeva tre incontri online con i ragazzi delle scuole di Cinisello, dopo i primi due incontri andati benissimo, è stato sospeso al terzo incontro per hackeraggi sia su Zoom sia su Meet: contenuti antisemiti, insulti, etc. Un fatto assolutamente grave che segnalo alla stampa e a tutti i cittadini”. A nulla dunque è servito cambiare piattaforma: i neonazisti li hanno inseguiti, continuando a gridare insulti e offese contro gli ebrei.

Exit mobile version