Disabili: presentato il nuovo Par 2021-2023, 1 mld di euro sul tavolo

Presentato il nuovo Piano d’azione regionale (Par) 2021-2023 in Regione Lombardia: 1 miliardo di euro sul tavolo per i disabili.

garante per la disabilità

È stato presentato ufficialmente il nuovo Piano di Azione Regionale (PAR) di validità triennale (2021-2023) per le persone disabili: presenti l’assessore alla Famiglia e alla Disabilità della Regione Lombardia Alessandra Locatelli e il ministro per le Disabilità Erika Stefani. Il nuovo PAR ha come obiettivo quello di rendere la Regione accessibile e inclusiva per tutti, al fine di garantire a tutti i cittadini una vita dignitosa.

L’intervento dell’assessore Locatelli

“Il nuovo PAR mette a sistema 1 miliardo di euro per azioni concrete e strategiche alle quali partecipano tutti gli assessorati regionali ed è frutto del costante confronto con associazioni ed Enti del Terzo Settore che operano sul nostro territorio”, ha spiegato l’assessore Locatelli. “Abbiamo organizzato tavoli di lavoro e seminari durante tutto il 2021 per ascoltare e costruire insieme azioni mirate e specifiche, al fine di garantire una vita dignitosa a tutti i cittadini lombardi. In particolare sono stati definiti obiettivi e strumenti per una politica regionale il più possibile omogenea per ottimizzare le risorse da investire al fine di ampliare le esperienze virtuose presenti sul territorio”. La Locatelli ha poi ricordato che sono già previsti dalla nuova legge sanitaria servizi avanzati di accoglienza ospedaliera per i disabili gravi e l’impegno ora è di estendere i protocolli di intervento avanzati (DAMA).

Leggi – Approvato in Lombardia il Programma Strategico Triennale per la Ricerca

“L’obiettivo è dar vita a un Fondo unico che possa davvero realizzare una vita dignitosa per le persone più fragili, ricomponendo le risorse a tutti i livelli istituzionali e integrando politiche sociali, sanitarie e sociosanitarie, per garantire benessere e qualità della vita a tutti”.

L’intervento del ministro Stefani

Durante l’incontro è intervenuta anche il ministro per le Disabilità Erika Stefani: “Si tratta di un Piano regionale che ha uno sguardo orientato alla Convenzione Onu per i diritti delle persone con disabilità, con l’obiettivo di rendere la vita più dignitosa, autonoma e indipendente. Il piano si integra perfettamente con quanto previsto dalla Legge Delega sulla Disabilità, valorizzandone già molti aspetti”.

Exit mobile version