Turismo accessibile e inclusivo: si lavora per Olimpiadi e Paralimpiadi di Milano Cortina 2026

Un bando per il turismo accessibile e inclusivo, con lo sguardo rivolto alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Milano Cortina 2026 ma non solo.

turismo accessibile e inclusivo

Al bando regionale per il turismo accessibile e inclusivo potranno partecipare anche i territori montani e lacustri di Bergamo e Brescia, capitali italiane della Cultura 2023. Lo ha rivelato l’assessore alla Famiglia della Regione Lombardia Alessandra Locatelli. “Con questo provvedimento rispondiamo all’avviso pubblicato dall’ufficio per le politiche in favore delle persone con disabilità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per il finanziamento di progetti per il turismo accessibile e inclusivo”. Si tratta di un impulso ulteriore per agevolare e favorire il turismo delle persone disabili e dei loro familiari in questi due territori.

Progetto replicato per Milano Cortina 2026

L’assessore Locatelli ha fatto sapere anche che il progetto subirà una replica anche nelle altre province della Lombardia, in vista delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Milano Cortina 2026. Il progetto mira anche a un secondo obiettivo: “promuovere l’occupabilità delle persone disabili in ambito turistico tramite tirocini in vari ambiti professionali”.

A commentare il bando anche l’assessore regionale al Turismo Lara Magoni: “In vista dell’evento internazionale Bergamo e Brescia capitale italiana della cultura 2023, diamo l’opportunità di garantire ai visitatori degli standard di accoglienza di alto livello, con servizi all’avanguardia e personale competente”.

Exit mobile version